ATCommunication

Brand Journalism, il futuro nel racconto d’impresa

Le tecniche giornalistiche aprono le porte a una comunicazione autentica

Il Brand Journalism costruisce una connessione personale e intima con il proprio pubblico attraverso reportage, approfondimenti, storie aziendali. Intercetta i gusti dei lettori, suscita interesse autentico, dialogo, interazione.
In poche parole, crea valore.

 

La storia del Brand Journalism
Il primo a coniare una vera definizione di brand journalism fu Larry Light, capo dell’ufficio marketing di McDonalds tra il 2002 e il 2005. Proprio durante una crisi del brand dovuta all’uscita nelle sale del film-documentario Super Size Me, Light fu letteralmente illuminato dall’idea di cambiare il modo in cui l’azienda veniva percepita dal pubblico, usando le tecniche dell’approfondimento giornalistico e arrivando ad aprire le cucine dei fast-food per dimostrare la qualità degli ingredienti e la professionalità dei dipendenti, soddisfando la fame dei clienti con contenuti di valore. In un mondo costantemente condizionato dalle immagini, la risposta della scrittura poteva sembrare debole e inefficace, invece – come tutte le soluzioni rivoluzionarie – funzionò alla grande.

Il Brand Journalism è un modo per registrare e trasmettere quello che accade a un brand nel mondo, creando una narrazione di marca e una comunicazione che con il tempo può contribuire a raccontare l’intera storia del marchio e dell’azienda.
Larry Light
Che cos’è il Brand Journalism
Quando si parla di una tecnica narrativa non è mai facile riassumerne la definizione in poche righe. Il Brand Journalism – che in Italia è il “giornalismo d’impresa” – non fa eccezione. Il metodo è un mash up tra giornalismo e storytelling e ha l’obiettivo di costruire una forte credibilità del brand tramite la scrittura di storie aziendali. Queste storie devono però essere autentiche, verificabili e documentate perché la trasparenza delle notizie è uno dei capisaldi per creare un rapporto solido e sano con i potenziali consumer. Il Brand Journalism va alla ricerca di notizie, realizzando reportage e contenuti di qualità che non solo creano coinvolgimento ma si trasformano in valore per l’azienda.

 

Perché fare Brand Journalism
La visione del brand journalism è diventata una necessità nel mondo digitale, le aziende sono chiamate a rispondere all’interesse di un pubblico sempre più esigente, sovraccaricato di messaggi e allo stesso tempo assetato di approfondimenti. Il giornalismo d’impresa rivoluziona il marketing tradizionale e di conseguenza il volto di un brand, il modo di approcciarsi al suo pubblico e la sua awareness in un determinato settore. Quello che ci si chiede sempre in questi casi è se ne valga la pena. Uno dei principali vantaggi del raccontare se stessi in modo autentico è la possibilità di affascinare il pubblico con il contenuto ancor prima del prodotto. In questo modo si costruisce un legame sempre più fidato e duraturo,  oltre che allargare i propri confini. Il valore di un racconto aziendale crea un patrimonio a lungo termine che accresce la reputazione del brand e gli permette di essere una voce autorevole nella propria community.

 


Sì, ma come si fa Brand Journalism in modo efficace?
Non possiamo dirti proprio tutto. Contattaci subito e risponderemo a tutte le tue domande.