13
Dic

Non mentiamo: Instagram è diventato una parte integrante della nostra quotidianità. A casa, sul divano, in treno, in aereo, in pausa pranzo o in ufficio, è sempre con noi. 
Anche se Facebook è il canale più utilizzato in tutto il mondo, Instagram sta registrando delle statistiche da urlo. Ogni mese riceve raggiunge un miliardo di users in tutto il mondo, che pubblicano circa 3600 foto al secondo! 

Nato nel 2010 e diventato ‘globale’ dal 2012, momento in cui si rende disponibile per tutti i sistemi operativi mobili, Instagram è in continua e smisurata crescita anno dopo anno. Passato attraverso alcuni aggiornamenti, dal momento della sua creazione, consente oggi di creare stories visibili per sole 24 ore, oltre ad altre accattivanti funzionalità e la possibilità di creare account aziendali. 

Ed ecco che diventa un valido strumento anche per le società che, grazie a questo social, sono in grado di raccontare il proprio brand creando la propria identità. Fonti rivelano che l’intenzione dei suoi creatori fosse incoraggiare a scattare foto, non necessariamente professionali che raccontassero qualcosa dell’utente. Puntare sulla creatività, sulla personalità, esprimere i nostri pensieri e immortalare i nostri ricordi. Tutte le foto sono diverse, anche se dello stesso soggetto, perché ognuno di noi ha il suo punto di vista, ed è proprio questo che rende una foto unica e speciale. 

Obiettivo raggiunto! Aziende e utenti di tutto il mondo si rivolgono ora alla celebre App per raccontare e costruire le proprie storie realizzate attraverso un minuscolo obiettivo. 
In quanto al logo? Sembra sia la riproduzione, stilizzata, della macchina fotografica che diede inizio all’intero progetto durante un viaggio di uno dei due inventori. Interesting fact!

Senza categoria