25
set

Il vocabolario moderno si arricchisce continuamente di nuovi termini anglofoni entrati ormai nel linguaggio comune. Nell’era del web 2.0 soprattutto chi frequenta il mondo social, ma anche chi non è ancora stato catturato dalla rete, non può non avere sentito parlare di “influencer”. Ma sappiamo davvero che cosa si intende con questo termine? Letteralmente potremo dire che un influencer è una persona con un seguito di pubblico, più o meno ampio, che si distingue per la capacità di influenzare le opinioni, i comportamenti o gli atteggiamenti di un dato gruppo di consumatori.

Vediamo un po’ più nello specifico di cosa si tratta. Sempre più spesso le aziende sui social impiegano questa figura. A livello di social advertising l’attività principale di un influencer diventa la creazione e la pubblicazione di contenuti. Questi soggetti sono chiamati a postare con regolarità contenuti di qualità sui loro canali preferiti di utilizzo quotidiano: siti web, social media, blog etc.

Ma non si tratta come può apparire di un’attività casuale o improvvisata come invece accade per un normale utente di Facebook e Instagram che condivide stati, foto e post semplicemente in base alle proprie preferenze e situazioni. Al contrario, un Influencer prepara attentamente in accordo con il brand che rappresenta e con cui collabora una strategia e un content plan di condivisione dei contenuti. Ovviamente i post prodotti hanno lo scopo di stimolare l’interesse, l’attenzione e la partecipazione dei followers.

L’unità di misura per valutare l’impatto della strategia comunicativa adottata, e se necessario migliorarla, sono il numero di visualizzazioni, i commenti, i like, i retweet, le condivisioni, i link e i click ottenuti dai vari post e dalle pubblicazioni. Quando si sceglie un influencer da connettere al proprio brand è importante prima analizzare la sua capacità di generare engagement con il target che interessa all’azienda.

Attraverso il numero di follower è possibile classifcare il tipo di influencer. I Top-Influencer sono personaggi, celebrities e social media stars che spopolano sul web e che quindi per essere ingaggiati richiedono alle aziende un budget considerevole. Invece i Micro-Influencer sono persone comuni, vicine al loro pubblico che possono vantare community molto attive, anche se di nicchia e non molto numerose.

Per alcuni dei nostri clienti in ambito sportivo, per esempio Sidi nel settore ciclismo, l’esperienza diretta ci ha portato a scegliere questa seconda categoria di influencer. Avendo tali brand già a disposizIone come testimonial atleti di fama mondiale con migliaia di followers, a livello di influencer abbiamo indirizzato la strategia sulla scelta di persone comuni che vivono la bicicletta per passione. Persone vicine, per stile di vita, passione e caratteristiche di consumo, alle migliaia di follower che costituiscono il target del brand rappresentato. L’obiettivo è la costruzione di post con messaggi particolarmente emozionali, staccati dalla concezione puramente racing legata al testimonial, in cui il brand e i suoi prodotti diventano lo strumento per realizzare e inseguire i propri sogni trasportandoci oltre la routine della vita quotidiana del lavoro, lo studio e gli altri mille impegni da cui siamo fagocitati.    

 Un modo diverso di fare pubblicità. Il ruolo dell’influencer è strategico perchè la sua attività non viene percepita come una pubblicità ma piuttosto come una recensione in qualche modo indipendente del prodotto. La scelta iniziale dei soggetti da impiegare è importante poiché l’influencer deve dimostrare coerenza tra il prodotto/brand rappresentati e il suo reale life-style.

Niente è lasciato al caso. L’influencer pubblica e condivide foto o video in cui sono presenti gli articoli pubblicizzati, fa recensioni dei prodotti, coinvolge la community con lo scopo di orientarne e modificarne il comportamento d’acquisto. L’attività può essere finalizzata solo a migliorare l’immagine (brand reputation) di un’azienda ma anche spingere i follower all’acquisto, trasformando gli utenti in clienti del brand sponsorizzato.

In sintesi possiamo dire che l’influencer è una grande risorsa nel mondo della comunicazione social che però per essere davvero efficace passa obbligatoriamente per tre caratteristiche fondamentali che sono credibilità, coerenza e competenza. Caratteristiche che devono emergere visivamente al primo impatto quando guardiamo una foto o un video pubblicato dall’influencer.

Senza categoria